1342720965.jpgSe Brindisi -come pare- avrà all’interno del suo meraviglioso porto naturale  una struttura industriale molto pericolosa ed assolutamente non compatibile con lo stesso bellissimo sito portuale -si, proprio nel mezzo di quello specchio di mare che vedete in foto!- la responsabilità è, primariamente, di una persona. VERGOGNA. Il proverbio dice “non c’è due senza tre”. Io non credo molto ai proverbi (spesso stratificano colossali stupidaggini) ma in questo caso vorrei che vedesse per la terza volta via appia. E a lungo.

Cari Amici,

nel giorno radioso del 29mo anniversario delle apparizioni esprimiamo alla Regina della pace la nostra riconoscenza e rinnoviamo la nostra consacrazione al Cuore di Gesù attraverso il suo Cuore Immacolato.

 

Salve, o Regina,
che dal cielo sei discesa
sull’aspra collina.
 
Al tuo apparire la gente
ha spezzato le catene
dell’infernale serpente.
 
Sulla terra appassita
ha ricominciato a fiorire
la speranza della vita.
 
Dai paesi vicini
e poi da tutta la terra
sono accorsi i pellegrini.
 
Rispondendo alla chiamata
la Chiesa universale
con te si è rinnovata.
 
Sul tuo volto materno
abbiamo contemplato
l’amore pure ed eterno.
 
La tua dolce tenerezza
ha infuso nei nostri cuori
una nuova fortezza.
 
Il tuo insegnamento
in questi tempi aridi
è il nostro nutrimento.
 
Ti ci hai preso per mano
e ci hai condotto al Salvatore
del povero genere umano.
 
Or che l’umanità è sul ciglio
dell’abisso infernale
tu ci presenti il Figlio.
 
O Regina della pace,
grazie perché ci salvi
dal drago vorace.
 
Vicini al tuo cuore
con te realizzeremo
la civiltà dell’amore.

padre Livio
 Vostro Padre Livio

   
 
– Le 32 catechesi giovanili di quest’anno sono state filmate e raccolte in 16 cofanetti con ognuno due DVD. Per ordinarle vedi catalogo in www.radiomaria.it
– Puoi aiutare le attività missionarie di Radio Maria, in particolare in Africa, con il tuo 5 per mille, apponendo la tua firma sulla denuncia dei redditi e il il nostro codice fiscale: 97152910580
– Puoi iscriverti alla pagina ufficiale di Radio Maria in Facebook. www.facebook.com/radiomaria

giornali.jpgMentre il problema è già felicemente risolto (e sappiamo bene per merito di chi) si continua a parlare di incontri, riunioni slittate, ora d’attesa manco fossero in ballo i destini dell’umanità. E mentre alcuni ancora attendono la “Yalta di casa nostra” (che però è già avvenuta) si cerca di sparare le ultime cartucce contro il “nemico”. Si fanno ricostruzioni (una sorta di preparazione al lettore: il problema non sussiste più ma bisogna far vedere chiaro chi è il “cattivo” in tutta questa storia) ignorando il punto fondamentale: il sindaco Mennitti ha già risolto la situazione. Punto. Parlate d’altro. Se proprio non si vuole ammettere tutto ciò almeno che non si continui a far credere al lettore/tifoso che la situazione è in alto mare e che il peggio non è ancora passato (ma “il peggio” per chi?). Ripeto: tutto risolto. Il Brindisi si iscriverà regolarmente al campionato, grazie all’intervento autorevole di Mennitti. Ci vuole tanto a dirlo?Mennitti.jpg

Orribile episodio che insanguina la Chiesa di Cristo: il vicario apostolico dell’Anatolia, il vescovo Luigi Padovese, è stato assassinato a colpi di coltello nella sua abitazione di Iskenderun, in Turchia. Secondo una prima ricostruzione a uccidere il prelato italiano sarebbe stato il suo autista del sacerdote. Nel 2006, come si ricorderà, a Trebisonda era stato ucciso don Andrea Santoro. L’omicidio avviene a due giorni di distanza dall’arrivo di Benedetto XVI a Cipro.

mons.padovese.jpg

Affidiamo l’anima di mons. Padovese al buon Dio e preghiamo per chi si è macchiato di questo orribile assasinio sacrilego: il Signore abbia pietà e misericordia.

Istanbul – Il vescovo cattolico Luigi Padovese è morto oggi dopo essere stato accoltellato nella sua casa nella provincia di Hatay, in Turchia. Lo scrive l’agenzia di stampa statale Anatolian. Padovese, di origine milanese, lavorava nella diocesi di Iskenderun (nota anche come Alessandretta), vicino ad Antiochia, ed era vicario apostolico per l’Anatolia. Nel 2006 un sacerdote cattolico, Andrea Santoro, fu ucciso a Trabzon (Trebisonda) in un attacco attribuito a ultranazionalisti.

Sconcerto del Vaticano Padre Federico Lombardi, direttore della Sala stampa vaticana, alla notizia dell’uccisione di Padovese ha espresso “sconcerto, preoccupazione e solidarietà ai cattolici della Turchia”.

Confermata la visita a Cipro Nessun cambiamento nel viaggio del Papa a Cipro, in seguito all’uccisione di monsignor Padovese: “Il viaggio del Papa a Cipro e il Sinodo del Medio Oriente – ha detto padre Federico Lombardi, direttore della sala stampa della Santa Sede – dimostrano di avere un attenzione notevole e importante per la vita della chiesa nelle regioni del Medio Oriente, sottoposta a situazioni di rischio e un’attenzione particolare ai cristiani in Medio Oriente”.

Il nunzio apostolico: siamo distrutti “Siamo distrutti, costernati perché è stato un fatto imprevedibile”. E questo quanto riesce a dire Antonio Lucibello, nunzio apostolico in Turchia. “Al momento attuale -non ho notizie più dettagliate. Ma da quanto ho appreso, l’autista di monsignor Padovese, Murat, avrebbe ammesso le proprie responsabilità. È strano perchè io sempre visto quest’uomo come una persona molto devota a Padovese e sempre servizievole”.

Suor Consolata Betrone

Gesù, Maria vi amo: salvate anime!

Riguardo Suor Consolata
vorrei segnalare la presenza
su facebook
di una pagina tutta dedicata a lei:

http://www.facebook.com/pages/Suor-Consolata-Betrone-Gesu-Maria-vi-amo-salvate-anime/120841321284691

Ovviamente la maniera migliore per “conoscerla”
è la preghiera e la lettura di una biografia,
oppure una bella visita al Sito Ufficiale
delle Sue Consorelle Clarisse Cappuccine;
un sito che VI CONSIGLIO
e di cui vi dò l’indirizzo:

http://www.consolatabetrone-monasterosacrocuore.it/page/ar1_ita/maria_consolata.htm