Con la Celebrazione d’ingresso del parroco –il sanpancraziese don Cosimo Muscogiuri– prende il via la nuova parrocchia nella città di Brindisi. Come è oramai ben noto S.E. Mons. Domenico Caliandro Arcivescovo di Brindisi-Ostuni ha deciso di erigere nell’area Materdomini-Sciaia la Parrocchia “Regina degli Apostoli”.

E’ una grande novità per la Chiesa brindisina! E monsignor Caliandro ha pensato di affidare la nuova realtà parrocchiale al giovane ma già valente ed apprezzato Presbitero don Cosimo (Mimmo) Muscogiuri. Don Mimmo ha svolto il suo Ministero Sacerdotale nella parrocchia S.Lorenzo da Brindisi, nel popoloso quartiere Sant’elia, e più recentemente in Ostuni. Ora avrà il faticoso ma entusiasmante compito di dare vita –fondare- ad una nuova comunità parrocchiale. Sarà aiutato da don Luca D’Agnano, giovane sacerdote che sarà vice parroco.

Ebbene l’insediamento del nuovo parroco è previsto per Domenica 13 luglio. E la solenne Celebrazione si svolgerà presso la splendida Chiesa di Santa Maria del Casale –adiacente l’Aeroporto- che sarà anche la sede provvisoria della nuova parrocchia.

CHIESA-SANTA-MARIA-EDEL-CASALE.jpg

Lo ripetiamo: è un grande evento per la Chiesa brindisina. Ed è normale l’invito alla preghiera ed anche alla partecipazione: la Celebrazione si terrà nel tardo pomeriggio –inizio ore 19.30- ed è da scommetterci che l’antica e grande chiesa sarà piena di fedeli.

La Vergine Santa, Regina degli Apostoli e Madre della Chiesa, interceda, benedica e protegga la nuova Parrocchia –a Lei intitolata!- e doni celesti grazie e forza a don Mimmo e don Luca.

sacro cuoreOggi, venerdì 27 giugno 2014, è la festa del Sacro Cuore di Gesù. Una solennità molto sentita nella cristianità. L’impulso maggiore venne dalle Divine manifestazioni di cui fu favorita la santa francese, suora visitandina, Margherita Maria Alacoque (e successivamente dalla nascita dell’Apostolato della Preghiera).

Nella nostra realtà diocesana la solennità è vissuta in modi diversi: particolare giornata è per la parrocchia brindisina di Via Appia –retta dai Sacerdoti Salesiani- che è appunto intitolata al “Sacro Cuore”.

26 giugno 2011 + altre 058Presso la Parrocchia di “Cristo Salvatore”, al quartiere Sant’elia, la giornata coincide con il secondo giorno del Triduo in preparazione della festa di Cristo Salvatore (in programma Domenica 29 giugno): sono “mobilitati” tutti gli aderenti, associati e simpatizzanti dell’Apostolato della Preghiera.

Va ricordato inoltre che è anche la giornata per la Santificazione Sacerdotale.

Infine un appuntamento in provincia: presso il “Villaggio Sos” sito in Ostuni ricorre il 50° Anniversario della Fondazione (ed il 45° dell’inizio delle attività). Si terrà, alle ore 18 una manifestazione celebrativa. Alle 19 la Santa Messa.

VILLAGGIO SOS OSTUNI

SANTA MARGHERITA MARIA ALACOQUE (e la Devozione al Sacro Cuore di Gesù)

 

Le promesse di Gesù a Santa Margherita Maria Alacoque

per i devoti del suo Sacro Cuore

1) Darò loro tutte le grazie necessarie al loro stato.

2) Porterò soccorso alle famiglie che si trovano in difficoltà e metterò la pace nelle famiglie divise.

3) Li consolerò nelle loro afflizioni.

4) Sarò il loro sicuro rifugio in vita e specialmente in punto di morte.

5) Spargerò abbondanti benedizioni sopra tutte le loro opere.

6) I peccatori troveranno nel mio Cuore la fonte e l’oceano della Misericordia.

7) Le anime tiepide si infervoreranno.

8) Le anime fervorose giungeranno in breve a grande perfezione.

9) Benedirò i luoghi dove l’immagine del mio Sacro Cuore verrà esposta ed onorata.

10) A tutti coloro che lavoreranno per la salvezza delle anime darò loro il dono di commuovere i cuori più induriti.

11) Il nome di coloro che propagheranno la devozione al mio Sacro Cuore sarà scritto nel mio Cuore e non ne verrà mai cancellato.

12) Io ti prometto, nell’eccesso della Misericordia del mio Cuore, che il mio Amore Onnipotente concederà a tutti coloro che si comunicheranno al Primo Venerdì del mese per nove mesi consecutivi, la grazia della penitenza finale. Essi non moriranno in mia disgrazia, né senza ricevere i Sacramenti, e il mio Cuore sarà il loro asilo sicuro in quell’ora estrema.

Romualdo Parisi con Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia.

Romualdo Parisi con Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia.

Da Romualdo Parisi, responsabile per la Provincia di Brindisi comunicazione della Costituente di Fratelli d’Italia, riceviamo e pubblichiamo il seguente Comunicato Stampa:

 

Sabato 22 e domenica 23 febbraio 2014  si svolgeranno le primarie di Fratelli d’Italia-AN: le prime primarie nella storia del centrodestra. Tutti gli italiani che credono in noi, iscritti o semplici simpatizzanti al Movimento, potranno votare nelle giornate di sabato 22 (dalle 9.00 alle 20.00) e domenica 23 (dalle 9.00 alle 18.00) nei 7 seggi elettorali posti  nel territorio   della nostra  provincia.  

 

Con le primarie di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale  , iscritti e simpatizzanti potranno votare il Presidente Nazionale del Movimento e i “grandi elettori”, cioè complessivamente 3150 delegati che avranno il compito, nel congresso nazionale previsto a Fiuggi per l’8 e 9 marzo 2014, di ratificare l’elezione del Presidente nazionale, la scelta del simbolo,  l’elezione dei membri dell’Assemblea Nazionale del movimento. Per scegliere i propri grandi elettori si potranno esprimere fino a 3 preferenze( almeno una delle preferenze però dovrà essere di genere) tra i candidati nel territorio di appartenenza. 

 

Nelle nostre primarie sarà possibile scegliere anche il nuovo simbolo del Movimento,  tra una rosa di otto proposte selezionate dalla Segreteria generale del Congresso, anche tenendo conto della consultazione online organizzata nel mese di gennaio.  Nella scheda elettorale un apposito spazio sarà anche dedicato alle “primarie delle idee”. 

 

Per scegliere dunque le idee e il posizionamento del partito sui temi principali del momento ogni elettore per ogni quesito  dovrà fare una croce sul SI se è d’ accordo e sul NO se invece non è d’ accordo. 

Gli iscritti al Movimento potranno votare gratuitamente, mentre i NON  iscritti dovranno versare un contributo minimo di 2 euro e sottoscrivere il nostro manifesto politico.

 

Gli elettori possono recarsi a votare in qualunque seggio sul territorio provinciale: il loro riconoscimento avverrà mediante un sistema informatico che garantisce la regolarità del voto. Vi aspettiamo numerosi.

ECCO L’ ELENCO DEI 7 SEGGI SITUATI NEL TERRITORIO DELLA NOSTRA PROVINCIA:

 

BRINDISI  VIA G. BRUNO N.  17

 

SAN VITO DEI NORMANNI    PIAZZA MUNICIPIO(AULA CONSILIARE)

 

FRANCAVILLA FONTANA  CORSO GARIBALDI  N. 49

TORRE SANTA SUSANNA     LARGO CHIESA  N. 2

 

ORIA    VIA MARCO PAGANO N. 81

 

MESAGNE   VIA MARCONI

 

FASANO    PIAZZA CIAIA

 

 

 

 

 

 

LIBRERIA PAOLINE - FRONTEE’ iniziato nel migliore dei modi il 2014 , anno centenario per la famiglia Paolina. Nel 1914 don Giacomo Alberione (oggi Beato, presto Santo della Chiesa cattolica) diede vita alla Società San Paolo primo “ramo”  di quel grande albero che poi sarà, appunto, la “famiglia” paolina. Il virgolettato è voluto: proprio il Fondatore, piemontese classe 1884, volle che la Congregazione fosse tale: una famiglia. Alla Società San Paolo fecero seguito altre Congregazioni ed Istituti sia maschili che femminili.BEATO ALBERIONE CELEBRA L'EUCARISTIA

Si diceva che è iniziato nel migliore dei modi: il riferimento è alla realtà pugliese –più specificamente brindisina- dato che la libreria Paoline di Brindisi (da decenni, amorevolmente e con competenza, tenuta da Assuntina Marra e Patrizia Colaluce, dell’Istituto Maria SS.Annunziata che è un altro ramo della famiglia Paolina) ha organizzato una serie di incontri (si veda la locandina ed i brevissimi articoli precedenti) riccamente partecipati proprio presso la libreria di Viale Commenda (che da qualche anno ha “sostituito” la storica sede di Via San Lorenzo, aperta che il Fondatore era ancora vivo).

La intuizione –davvero felice- è stata quella di chiamare come relatori dei sacerdoti che hanno avuto la fortuna –meglio: la Grazia- di vivere e lavorare accanto al Fondatore. Così don Carmine Bruno, don Giuseppe Mastrandrea e don Tommaso Mastrandrea: dalle loro parole (e dai loro occhi) era possibile “sentire” davvero il carisma paolino così come don Alberione lo intendeva (ispirato e poi mosso da Dio) e così come lo aveva trasmesso ai suoi figli.

Il Beato Alberione, quindi, (ed anche Madre Tecla Merlo ed altri Paolini della prima ora, molti di essi già sugli altari) e la concretizzazione del suo disegno di evangelizzazione, sul modello di Paolo apostolo delle genti, incarnato da migliaia di paolini e paoline mossi unicamente dal santo desiderio di vivere e donare Gesù Maestro. Brindisi è grata alla libreria Paoline –e, si intende, ad Assuntina e Patrizia- per questa bella iniziativa. Davvero l’Anno Centenario è iniziato nel modo migliore. Prosegua così e produca abbondanti frutti di Grazia.

cosimo de matteis

100 anni famiglia paolina LOGOCLICCA E LEGGI IL PROGRAMMA DEGLI INCONTRI

100 anni famiglia paolina LOGO

Dopo il primo incontro tenutosi il 22 gennaio con Don Carmine Bruno (LEGGI QUI) prosegue la mini-serie, appunto di incontri, organizzata dall’Istituto Maria Santissima Annunziata a Brindisi presso la Libreria di Viale Commenda. Martedì 4 febbraio, con inizio alle ore 19, ci sarà il Sacerdote Paolino don Giuseppe Mastrandrea che relazionerà sul tema “Vivere e donare Gesù Maestro”: Gesù Maestro, Via, Verità e Vita è proprio al centro della spiritualità paolina, secondo la divina ispirazione del Fondatore, il Beato Giacomo Alberione. Tali incontri sono inseriti nel contesto del 1° Centenario della Famiglia Paolina (1914-2014).

La Libreria Paoline, sita in Viale Commenda 182 a Brindisi. Qui si svolgono gli incontri.

La Libreria Paoline, sita in Viale Commenda 182 a Brindisi. Qui si svolgono gli incontri.

Avevamo già comunicato (LEGGI QUI) che la beatificazione del Venerabile Monsignor Alvaro del Portillo era prossima: ora abbiamo anche la data in cui questo avverrà:  dopo il miracolo approvato da Papa Francesco e reso noto attraverso il decreto della Congregazione per le Cause dei Santi del 5 luglio 2013, la Santa Sede ha comunicato con data di ieri che, il Santo Padre – accogliendo la richiesta presentatagli dal Prelato dell’Opus Dei, Mons. Javier Echevarría – ha stabilito che monsignor Álvaro del Portillo sia beatificato a Madrid, sua città natale, sabato 27 settembre 2014.

LIBRERIA PAOLINE BRINDISI

 

Inizia domani, martedì 21 gennaio, una serie di incontri per il 1° Centenario della Famiglia Paolina (1914-2014) : si parte come detto martedì, alle ore 19, presso la Libreria Paoline di Brindisi (situata in Viale Commenda 182/184). Tema dell’incontro sarà la nascita ed i primi passi compiuti dal Fondatore –il Beato Giacomo Alberione- nel natio Piemonte. A relazionare ci sarà il Sacerdote paolino don Carmine Bruno. 100 anni famiglia paolina LOGO

GIORGIO GENTILIN SINDACO DI ARZIGNANO

 

Una significativa adesione giunge da Arzignano, laborioso centro vicentino della Val di Chiampo. Il Sindaco del comune veneto, dott. Giorgio Gentilin, ha gradito molto l’invito (fattogli pervenire da Mauro D’Attis che, assieme ad altri, ha organizzato l’evento) esprimendo gratitudine e solidarietà: “voglia sapere, cortesissimo consigliere, che condividiamo totalmente i Vostri sentimenti, inorridiamo al solo pensiero che i Nostri ragazzi (ed uso volutamente il maiuscolo nel pronome, per meglio evidenziare il coraggio, non comune, con il quale gli stessi stanno affrontando la vicenda) possano essere sottoposti ad un processo straniero nel quale l’ordinamento giuridico di quel paese prevede ancora il monstrum giuridico della pena di morte.” Il Sindaco Gentilin, quindi, va al cuore della questione evidenziando l’eroismo dei due marò e soprattutto il serio rischio che essi corrono.

Gentilin, per chi ancora non lo sapesse, è il sindaco che per primo ha rifiutato l’invito alla ricevimento di gala fattogli del Console Indiano. Ed ora esprime anche la vicinanza che è la sua ma anche della intera comunità di Arzignano “che è vicina alla gente di Puglia, ma soprattutto vuole stringersi in un unico forte abbraccio con i marò, mirabili esempi di dedizione al dovere ed all’amore patrio.” L’ auspicio di tutti è, ovviamente, che questa vicenda – che come sottolinea Gentilin comporta ancora un serio rischio- possa concludersi non in modo tragico.

cosimo de matteis

PIAZZA CAIROLI PER I NOSTRI MARO'

CONVEGNO TORRE SS 9 GEN 2014

Il Giornale di Torre Santa Susanna invita la cittadinanza alla presentazione del libro “La storia di un protagonista del sud:  Antonio Somma” a cura di Alessandro Rodia.

La presentazione avverrà giovedì 9 gennaio 2014 alle ore 18.30 presso la Sala Convegni Convento Padri Carmelitani a Torre Santa Susanna (Brindisi).

Interverranno:Antonio Buccolieri, Alessandro Rodia, Concetta Somma, Michele Saccomanno, Michela Almiento

Modera Rossella Piconese