Facebook, Twitter e Instagram,QRcode, nuovo teatro verdi brindisi, teatro verdi, brindisi, nuovo sito, fondazione  nuovo teatro verdi, Nuova grafica, nuove opportunità e nuovi servizi offerti dal sito web della Fondazione Nuovo Teatro Verdi. Anche se l’indirizzo non è cambiato le novità sono evidenti e sono davvero tante : le pagine si presentano con una veste semplificata e innovativa, sia dal punto di vista del design grafico sia dell’usabilità, due aspetti necessari se si vuole trasmettere in modo diretto le informazioni e agevolare l’accesso e la navigazione del visitatore sia esso “fedele” od occasionale.

Il sito, inoltre,  offre una panoramica completa sulla Fondazione, sulla storia del Nuovo Teatro Verdi e sulla programmazione stagionale, sul progetto dedicato alla scuola e sulla rassegna di teatro ragazzi. Non mancano l’area stampa, l’archivio delle stagioni, una nutrita mediagallery e sezioni dedicate ai link, alle partnership e agli sponsor.

Sulla home page compare tra le altre una sezione, «Scegli il tuo posto», che ripropone in asset virtuale la rappresentazione tridimensionale della sala offrendo allo spettatore interessato la possibilità di scoprire la prospettiva del palco cliccando semplicemente sul posto scelto (numerato per fila e ordine della poltrona). Da non perdere per gli appassionati di teatro anche l’iscrizione alla newsletter, pensata per aggiornare in tempo reale su tutte le iniziative della Fondazione.

Tra le caratteristiche tecniche da segnalare una in particolare. Il sito è pensato in maniera “multipla”: tra qualche giorno sarà attiva infatti la cd. tecnologia responsive web design che permette alle pagine di adattarsi in modo automatico a ogni dispositivo di connessione: dal computer di casa al portatile, dallo smartphone al tablet. La divisione delle pagine in box facilita la navigazione ed evidenzia i contenuti.

Un campo a se stante è occupato dai tasti relativi ai social network: la presenza della Fondazione Nuovo Teatro Verdi su Facebook, Twitter e Instagram, è un passo importante per poter raggiungere più facilmente un pubblico sempre più numeroso ed eterogeneo, per potenziare l’esperienza d’uso dell’utente e migliorare l’ambiente di navigazione in cui interagisce.
L’utilizzo del QRcode su tutti i materiali stampati permetterà all’utente di consultare, sul web,  gli approfondimenti relativi agli eventi e alle iniziative promossi dalla Fondazione Nuovo Teatro Verdi. Insomma, vale decisamente la pena dare uno sguardo: sia per gli abituè  che per coloro che magari, per la prima volta, si accostano al Nuovo Teatro Verdi che è –e rimane- uno dei fiori all’occhiello della città di Brindisi.

www.fondazionenuovoteatroverdi.it

 

Facebook, Twitter e Instagram,QRcode, nuovo teatro verdi brindisi, teatro verdi, brindisi, nuovo sito, fondazione  nuovo teatro verdi,


 

 

Riporto la notizia pari pari come l’ha battuta l’Ansa poche ore fà:

(ANSA) – NEW YORK, 9 AGO – Anonymous all’attacco di Facebook: il gruppo di pirateria informatica accusa il gigante dei social network di fare un uso distorto delle informazioni personali dei suoi soci e pertanto merita di essere ”distrutto”.”Il media di comunicazione che tutti voi adorate sara’ distrutto”, ha affermato con la voce alterata da un congegno elettronico un misterioso (o una misteriosa) portavoce in un video su YouTube, sostenendo di parlare a nome di Anonymous.

Per me è una cosa seria ed anche abbastanza preoccupante. Spero ovviamemnte di sbagliarmi. Vedremo.